DISPRASSIA

Disprassia:  difficoltà a rappresentarsi, programmare ed eseguire atti motori in serie, finalizzati ad un preciso scopo ed obbiettivo.

La disprassia non è ancora considerata un disturbo specifico dell’apprendimento, ma è inserita nel manuale diagnostici come disturbo evolutivo della coordinazione motoria.

Come si manifesta

Ecco alcune delle caratteristiche più comuni:

  • sono colpiti più i maschi che le femmine
  • difficoltà nel vestirsi e nel svestirsi
  • difficoltà nell’allacciare e slacciarsi le scarpe
  • usare gesti espressivi per la comunicazione
  • può associarsi a difficoltà di scrittura (disgrafia)
  • facile distraibilità e tempi di attenzione molto brevi (fanno fatica a seguire le spiegazioni dell’insegnante e a mantenere l’attenzione costante per un tempo prolungato)
  • lentezza esecutiva
  • difficoltà in matematica e nell’elaborazione scritta di storie strutturate
  • difficoltà di tipo grafico motorio e nel disegno
  • nel primo ciclo elementare ancora la dominanza non è acquisita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*